If you can think of it, you can do it: we are the result of our thoughts, images and emotions

Se lo puoi pensare lo puoi fare

If you can think of it, you can do it: we are the result of our thoughts, images and emotions

Se lo puoi pensare lo puoi fare

Benvenuto o benvenuta nel mio Blog! In questo articolo, dal titolo Se lo puoi pensare lo puoi fare, scopriremo perché il pensiero ha un ruolo fondamentale nella creazione della tua realtà.

Se senti che la vita ti sta sfuggendo dalle mani e se sei fra coloro che desiderano finalmente assumere un ruolo da protagonisti e non da ignari spettatori nella loro quotidianità, allora sei nel posto giusto.

 

~  INDICE  ~

  1. Il mio libro: una guida pratica sulle nostre innate capacità creative
  2. Il pensiero creativo
  3. “Proprio a me doveva capitare?”
  4. Siamo il risultato dei nostri pensieri
  5. Il potere del pensiero è rafforzato dalle emozioni
  6. In quanto tempo un pensiero si concretizza?
  7. Inizia a pensare in modo diverso: mind-set & gratitudine

~  ~  ~

 

IL MIO LIBRO: UNA GUIDA PRATICA SULLE NOSTRE INNATE CAPACITA’ CREATIVE

Se lo puoi pensare lo puoi fare - Il Processo Creativo libro

Per diventare protagonisti della propria esistenza, per poter prendere delle decisioni consapevoli per il proprio presente e futuro e per vivere in pace con se stessi e con gli altri, occorre iniziare a prendere coscienza di chi siamo.

Durante la lettura di questo articolo scoprirai quindi alcuni particolari legati al pensiero, un preziosissimo strumento di cui tutti siamo predisposti.

Scoprirai anche altri particolari legati alle sue insite capacità creative che senza dubbio ti faranno riflettere.

Prima di accedere però a questi importanti dettagli, spesso ignorati dalla maggior parte delle persone, vorrei dirti che ho realizzato un libro che tratta, in maniera più completa ed esaustiva, questo argomento e molti altri concetti ad esso collegati.

A mio parere, questo libro è una sorta di guida, che ti consente di partire dal problema che stai vivendo in questo momento e di arrivare alla risoluzione dello stesso.

Se sceglierai di acquistarlo, noterai dall’indice come ho suddiviso i vari capitoli in quattro sezioni distinte: Preparazione, Metodo ed Applicazione, Approfondimenti pratici ed Aspetti essenziali per una buona riuscita.

Ho fatto questa scelta affinché tu, partendo dalla prima sezione, possa lavorare dapprima sulla tua preparazione (per lo più mentale e spirituale) per avere la giusta predisposizione ad acquisire le consapevolezze e le conoscenze sugli strumenti chiave del Processo Creativo.

Capitolo dopo capitolo, ti imbatterai in una serie di consigli, suggerimenti, aneddoti ed esempi pratici che ho predisposto, in modo propedeutico, perché tu possa imparare e mettere in atto gli insegnamenti ricevuti in modo graduale.

E’ un testo di facile lettura. Il linguaggio stesso che utilizzo è di una tale semplicità da renderlo alla portata di chiunque.

Nello specifico, leggendo questo libro, capirai come una qualsiasi persona, e quindi anche tu che mi stai leggendo, può essere capace di Co-creare la realtà che desidera utilizzando tre strumenti fondamentali presenti in ciascuno di noi: il Pensiero, la Visualizzazione e le Emozioni.

Il titolo del libro è il seguente:

 

IL PROCESSO CREATIVO

COME CREARE LA REALTÀ CHE DESIDERI ATTRAVERSO IL PENSIERO, LA VISUALIZZAZIONE E LE EMOZIONI

Come cogliere le opportunità: il mio libro una guida pratica sulle nostre innate capacità creative

Disponibile online sia in forma cartacea sia in versione digitale!

~

 

IL PENSIERO CREATIVO

Se lo puoi pensare lo puoi fare

Bene, veniamo al dunque cercando di capire innanzitutto cosa significa “Pensiero Creativo”.

Pensiero Creativo indica la capacità di un essere umano di creare nel concreto ciò che egli “vede” attraverso il suo pensiero.

Per poter comprendere a fondo questo concetto, è estremamente importante aver già iniziato, o iniziare sin da ora, un percorso di consapevolezza.

Un percorso che si basa, in buona sostanza, sul riconoscere e saper utilizzare le nostre innate capacità creative.

L’essere umano, al contrario di quanto molti credono, non è semplicemente un essere vivente dotato di arti, muscoli ed organi, immerso in un contesto di casualità e fortuna.

L'essere umano è un essere spirituale che si è incarnato in un corpo fisico per poter vivere un esperienza terrena. Condividi il Tweet

L'essere umano è un essere spirituale che si è incarnato in un corpo fisico per poter vivere un esperienza terrena

In quanto essere spirituale, ogni essere umano è dotato non soltanto di un corpo che gli permette di respirare, camminare e mangiare… ma anche di quegli strumenti che gli permettono di essere un tutt’uno con la Coscienza Cosmica.

L’essere umano…

  • E’ dotato di pensiero, capace di coinvolgere ogni aspetto della sua quotidianità;
  • E’ dotato di emozioni, attraverso le quali può esprimere le proprie sensazioni;
  • Ed è dotato della capacità di visualizzazione, un meraviglioso strumento che ha cambiato in meglio la vita di molti.

Non sempre, ahimè, questi strumenti vengono utilizzati in modo conveniente ed appropriato. Anzi, direi che sono veramente poche le persone che sfruttano consapevolmente le loro potenzialità creative.

Uno dei motivi di questa mancanza di consapevolezza che questi tre strumenti non sono stati ancora riconosciuti all’unanimità come strumenti di Co-creazione della nostra realtà.

Vediamo, ad esempio, quando sono utilizzati inconsapevolmente e non in modo favorevole.

~

 

“PROPRIO A ME DOVEVA CAPITARE?”

Se lo puoi pensare lo puoi fare: proprio a me doveva capitare?

Sicuramente anche tu avrai vissuto uno o più periodi difficili nella tua vita, durante i quali hai sperimentato che un particolare incontro, accadimento o evento non è andato a buon fine.

Probabilmente, durante questi momenti, avrai provato un tale senso di sconforto che avrai pensato Che sfortuna, proprio a me doveva capitare?”.

O forse, se sei credente o semplicemente fatalista …

  • Perché Dio permette che mi accade tutto questo?”
  • Perché il destino è così crudele con me?”

Niente di più facile che, quando le cose non vanno bene, si pensa in maniera autodistruttiva e in maniera disfattista.

Spesso additiamo gli altri come responsabili di ciò che ci accade o ci è accaduto.

Diciamo “E’ colpa sua se mi è accaduto questo”, oppure “E’ per via di quella persona se adesso mi ritrovo in questo bel pasticcio”.

Altre volte, non sapendo contro chi rivolgere il nostro dito indice, diamo la responsabilità al destino da noi volgarmente etichettato come “disgraziato” e “sfigato”.

Altre volte diamo la responsabilità a Dio stesso che, chissà per quale ragione, ha deciso di prendersela proprio con noi.

E durante questi momenti negativi, è facile abbandonarsi alla disperazione e imbattersi in pensieri quali “Evidentemente doveva andare così”, oppure “Era destino che accadesse”.

Ebbene, affinché tu lo sappia e lo comprenda quando non è ancora troppo tardi, il destino e Dio non c’entrano proprio nulla.

Sei tu ad avere piena responsabilità di quanto ti accade nella vita, nel “bene” e nel “male”.

~

 

SIAMO IL RISULTATO DEI NOSTRI PENSIERI

Se lo puoi pensare lo puoi fare: siamo il risultato dei nostri pensieri immagini e emozioni

Riguardo questo argomento, ho scritto due articoli che potrebbero interessarti. Te li mostro di seguito:

Ciò che quindi è utile imparare e tenerlo bene a mente, soprattutto nelle varie situazioni difficili che la vita ci propone, è che noi siamo il risultato dei nostri pensieri.

Anche la fisica quantistica sta oramai da tempo sostenendo ciò che la millenaria conoscenza spirituale vedica e molte altre dottrine orientali sostengono da migliaia di anni, ovvero:

Siamo il risultato di una partecipazione coordinata e condivisa tra ciò che vediamo nella nostra mente, attraverso il pensiero e l'immaginazione, e ciò che proviamo attraverso le emozioni. Condividi il Tweet

In altre parole qualunque cosa ci accade giorno per giorno, assieme anche a ciò che siamo in questo momento, è il risultato di ciò che abbiamo pensato, immaginato e percepito con le nostre emozioni.

~

Volendo dare per vero quanto mi stai dicendo, come avviene questo processo di Co-creazione?

In parole semplici, ciò che riusciamo a visualizzare con la nostra immaginazione viene sprigionato verso l’esterno attraverso quella che io chiamo la sorgente vibrazionale interiore e che altro non è che la tua stessa anima.

Dopodiché l’intero campo esistenziale raccoglie il messaggio che tu gli hai inviato e lo elabora re-inviandotelo nuovamente assieme a ciò che hai richiesto.

Se lo puoi pensare lo puoi fare invio messaggio all'universo

E’ come se tu stessi inviando una mail con un allegato, o una lettera con un piccolo dono, o semplicemente un pacco postale.

L’unica differenza è che, in questo caso, sei tu il destinatario della tua stessa “spedizione”.

In altre parole, per la legge di risonanza (o di attrazione), quando pensi e visualizzi stai inviando un messaggio all’universo, richiedendo ciò che corrisponde esattamente alle tue reali intenzioni.

Reali intenzioni?

Ci hai fatto caso? In quest’ultima frase ho scritto “alle tue reali intenzioni”, non “ai tuoi pensieri”.

C’è una bella differenza! Anzi, direi che è proprio a causa di questa differenza che molte persone, quando decidono di utilizzare il loro pensiero per cambiare le cose, fanno un buco nell’acqua.

Vediamo in parole povere e celermente qual’è questa differenza.

Le reali intenzioni provengono da ciò che custodisci nel tuo più profondo essere e sono esattamente ciò che la tua anima desidera e necessita per raggiungere o ottenere la sua evoluzione.

I pensieri, invece, possono tanto scaturire dalle tue reali intenzioni quando vivi consapevolmente e in sintonia con la tua anima, quanto possono scaturire da tutto un insieme di distrazioni, pregiudizi e idee inculcate con forza ed insistenza, da indurti a non riconoscere neppure ciò che realmente desideri.

Di fatto, quando viviamo questa discordanza fra questi due stati del nostro essere, la nostra essenza animica (ossia l’anima) e il nostro pensiero razionale, viviamo nella confusione, nello sbandamento e nel caos più totale.

Quindi in buona sostanza non è tanto il pensiero in sé per sé ad essere importante nella creazione della tua realtà, quanto la reale intenzione che si nasconde dietro quel determinato pensiero.

Una volta compreso questo e una volta che abbiamo sintonizzato la nostra mente con le reali percezioni ed intenzioni della nostra anima, il pensiero consapevole assume pieno controllo sulle proprie capacità creative.

~

 

IL POTERE DEL PENSIERO E’ RAFFORZATO DALLE EMOZIONI

Se lo puoi pensare lo puoi fare: Il pensiero è rafforzato dalle emozioni

Nel momento stesso in cui pensi e visualizzi stai inviando quindi un impulso nell’universo che vibra a determinate frequenze.

Queste frequenze sono dettate dalla qualità del pensiero e dell’immagine che viviamo nella nostra mente.

Allo stesso tempo, i pensieri e le immagini che hai visualizzato assumono maggior forza e determinazione quando ad essi affianchi le emozioni.

Dunque, se hai un pensiero e ad esso associ un’adeguata partecipazione emotiva, quel pensiero acquista forza e le sue probabilità di concretizzarsi in realtà aumentano a dismisura.

I miei consigli a tal proposito sono i seguenti:

  • Cerca di vivere con armonia e felicità ogni momento della tua giornata;
  • Dai enfasi alle piccole cose e dona importanza a tutto ciò che prima ritenevi ovvio e scontato;
  • Prova gioia nel fare anche le mansioni più semplici;
  • Canta e balla anche stendendo il tuo bucato o impastando il pane.

Con questi pochi ma importanti consigli ho voluto darti solo degli esempi.

Sii tu ora ad immaginare come portare più luce nella tua vita.

Sono i piccoli cambiamenti che mettiamo in pratica ogni giorno a creare immense possibilità e a donarci nuove e speciali emozioni.

Realizza questo e anche nella tua vita entrerà presto una nuova speranza, unita alla gioia e alla felicità che attendevi da tempo.

~

 

IN QUANTO TEMPO UN PENSIERO SI CONCRETIZZA?

In quanto tempo un pensiero si concretizza?

A questo punto, poniamoci un’altra domanda molto spesso dibattuta: quanto tempo un pensiero impiega per concretizzarsi, ovvero per materializzarsi in realtà? Nessuno lo può sapere con esattezza.

Alcuni maestri sostengono che un pensiero si possa concretizzare proporzionalmente rispetto all’intensità con la quale quel pensiero viene concepito e vissuto attraverso le nostre emozioni.

Molto quindi dipende, ancora una volta, da te e dalla tua capacità di mettere in atto quanto ti sto insegnando.

Le tempistiche dipenderanno dalla costanza con cui pensi e ripensi allo stesso obiettivo.

Dipenderanno dalla sintonia che sussiste fra un determinato pensiero e le reali intenzioni nascoste dietro di esso.

E dipenderanno ancora da altri fattori quali, ad esempio, distrazione o concentrazione, fiducia nel processo o atteggiamento di diffidenza e sospetto, e così via.

~

 

INIZIA A PENSARE IN MODO DIVERSO: MIND-SET & GRATITUDINE

Vediamo ora cosa possiamo fare per cambiare le cose e trasformare la nostra vita.

Tutto ciò che serve per iniziare un nuovo percorso di vita, nel quale scegliamo di essere protagonisti e non più spettatori, è un cambiamento del proprio Mind-set.

Se lo puoi pensare, lo puoi fare: nuovo mindset

Spesso è proprio il pensiero che ci blocca, che ci fa sentire inadeguati o se preferisci “nel posto sbagliato e nel momento sbagliato”.

Eppure una soluzione c’è… e sta nel tuo modo di pensare e percepire le cose.

In altre parole, per migliorare il tuo stile di vita a tal punto da vivere delle straordinarie quanto continue soddisfazioni, devi sforzarti di cambiare approccio nei confronti degli eventi che accadono attorno a te.

Non preoccuparti, sarà dura solo nei primi tempi.

Ti faccio alcuni esempi:

  • Se ti sei svegliato storto questa mattina fermati, respira e di a te stesso che la giornata da lì in avanti proseguirà da quel momento in avanti benissimo come tu desideri. Devi crederci ovviamente.
  • Sei stato bocciato ad un esame? Bene, inizia a guardare i lati positivi. Può sembrarti banale quanto sciocco lo so, ma provaci! Accantona il malcontento e il dispiacere. Lascia andare i lati negativi sui quali avresti focalizzato tutte le tue energie e i tuoi pensieri e concentrati su quelli positivi.
  • Se qualcuno ti tratta male anziché aggredirlo iniziando a sbraitare e ad urlare le tue ragioni, calmati e fatti scivolare addosso le frasi che ti hanno ferito. Perdonalo e giustifica dentro te stesso il suo atteggiamento, ringraziandolo per averti insegnato qualcosa: per esempio, la pazienza.

~

Insomma cambia il tuo MIND-SET e inizia ad ESSERE GRATO per tutto ciò che hai e per le esperienze che nel bene o nel male ti sono servite per imparare qualcosa dalla vita.

Ti ho appena svelato uno dei segreti più importanti sul quale ho dedicato un capitolo intero del mio libro, che ti permetterà di raggiungere qualsiasi obiettivo tu voglia raggiungere.

Il segreto di cui parlo è la Gratitudine.

Se lo puoi pensare lo puoi fare gratitudine

Impara a metterla in pratica quotidianamente!

 

Ti auguro una splendida giornata!

I miei libri

Iscriviti alla newsletter!

Riceverai in regalo l'estratto della Guida: "Guarire dalla Psoriasi in modo naturale e definitivo"

Post recenti

COVER medicina allopatica un tunnel di non ritorno

Medicina allopatica: un tunnel di non ritorno

Vi sono diversi aspetti negativi che riguardano la medicina allopatica (o convenzionale). Quello più negativo riguarda i “mezzi” che usa: vaccini, iniezioni, medicinali, chemioterapie, radioterapie,

Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo un estratto della mia guida
"Guarire dalla Psoriasi"

Lascia un commento