Plant milks with added calcium and vitamins? No thanks! On supermarket shelves. Vegetable drinks department

Latti vegetali con aggiunta di calcio e vitamine? No grazie!

Plant milks with added calcium and vitamins? No thanks! On supermarket shelves. Vegetable drinks department

Latti vegetali con aggiunta di calcio e vitamine? No grazie!

Spesso di fronte ad un vegano si sente dire:

“Come fai con la vitamina B12? E il calcio per le ossa, dimmi un po, da dove lo vai a prendere? E vogliamo parlare del ferro? Senza la carne non ne assumerai mai a sufficienza… prenderai sicuramente degli integratori, giusto?”

Seguendo queste idee, secondo le quali chi sceglie un’alimentazione vegan necessariamente deve ricorrere agli integratori, anche le bevande vegetali (ad esempio di riso, soia, avena, etc.) sono state purtroppo riproposte sul mercato con aggiunta di  calcio, vitamina D, B2, B12 e via dicendo. Nulla di più sbagliato!

 

Latti vegetali con aggiunta di calcio e vitamine? No grazie! Sugli scaffali del supermarket. Reparto bevande vegetali

 

Di certo queste stravaganti idee, prive di reale fondamento scientifico, vengono assorbite mediante informazioni fuorvianti che spesso navigano sul web e in modo particolare sui social, ma anche attraverso i canali televisivi e sulle riviste.

Coloro che le promuovono sono un po come dei falsi profeti dell’alimentazione, della nutrizione e della salute: dopo aver studiato qualche testo universitario, ripetono come un pappagallo quanto appreso dai testi stessi, senza tuttavia averne alcuna certezza né esperienza.

 

QUAL’E’ DUNQUE LA VERITÀ?

Probabilmente non lo sai, ma nel mondo vegetale c’è sovrabbondanza di minerali e vitamine oltre che dei restanti nutrienti fondamentali quali grassi, proteine, carboidrati, sostanze fitochimiche e fibre. Basterebbe mangiare frutta e verdura di stagione per assumerne in quantità più che soddisfacenti senza doversi minimamente preoccupare di ricorrere agli integratori, certamente dannosi per la nostra salute.

Anche perché, vuoi sapere la verità sugli integratori? Sono stati creati con l’unico scopo di farci un business. Come?

  • Qualcuno con il titolo di Dottore in Medicina,  un giorno dice che la quantità di fosforo, ad esempio, che normalmente viene assunta mediante l’alimentazione, non è sufficiente e che, specialmente in determinati momenti della giornata, è consigliabile assumere una compressa per riportare i parametri nella norma.
  • Chi ascolta questa notizia, naturalmente non può far altro che preoccuparsi per la sua salute e magari anche per quella dei propri figli. Così esce, va in farmacia e acquista la scatoletta di compresse consigliatagli dal farmacista stesso.

 

Moltiplicando per centinaia di migliaia di persone che agiscono in questo modo, immagina quanti soldi vengono spesi per gli integratori ed ogni sorta di medicinale. Di conseguenza pensa a come le multinazionali farmaceutiche si arricchiscono. Il trucco che adottano è molto semplice: bisogna creare il panico, innescare la paura e far girare la notizia. Allora vedrai quante persone confuse, poco o per nulla informate, cadranno nel tranello e correranno ad acquistare il farmaco, il vaccino o l’integratore che sia.

 

TORNANDO AI LATTI VEGETALI …

Fai attenzione a ciò che compri!

Se sei equilibrato nella tua alimentazione, se mangi a sufficienza ma senza esagerare, se utilizzi metodi di cottura non distruttivi bensì conservativi, se prediligi frutta e verdura di stagione, dando la dovuta importanza anche ai germogli, alle radici, alle bacche, ai cereali e ai legumi, allora non rischierai alcun deficit né minerale né vitaminico.

I latti vegetali fanno  come ogni altra alimento che acquistate, vanno scelte con la dovuta attenzione. Il  consiglio è:

NON COMPRARE 

le bevande dove c’è scritto

+Calcio, Vit. D, B2, B12, etc.

 

Latti vegetali con aggiunta di calcio e vitamine? No grazie! Evita le bevande con gli integratori di minerali e vitamine

 

Cerca, invece, quelle bevande più naturali, dove tra gli ingredienti c’è scritto semplicemente

“cereale o legume relativo” e acqua.

STOP, nient’altro!

 

LA MIA ESPERIENZA

Dagli inizi del 2011 vivo secondo uno stile alimentare vegan, con prevalenza di crudo rispetto al cotto. Generalmente cerco di mantenermi su questi regimi: 75-80% di crudo (frutta, verdura, semi oleosi, frutta secca, germogli e bacche) e 20-25% di cotto (cereali integrali, legumi, ortaggi e verdure).

Da quel 1 Marzo dell’ormai lontano 2011, ho smesso inoltre di assumere ogni forma di integratore o farmaco che sia. Eh si, purtroppo, prima ero soggetto all’uso di vari tipi di farmaci, come gli antistaminici per via delle mie allergie (che ora non ho più), gli antibiotici e gli antinfiammatori per la prostatite cronica (che ora non ho più) e cortisonici per via della psoriasi (che ora non ho più).

Oggi, non soltanto la mia salute mi è grata per la scelta che ho fatto, ma anche le mie tasche. Immagina quanto potrai risparmiare se anche tu, cambiando il tuo stile alimentare e di vita, potessi eliminare le pillole per la pressione, le pillole per il diabete (da cui si può guarire – a tal proposito ti consiglio di leggere il libro “Soluzione al diabete e all’ipoglicemia” di Herbert Shelton), le pillole per il fegato, per il mal di pancia e per il mal di testa…

Ciò che desidero dirti in fin dei conti, amico mio o amica mia che stai leggendo questo articolo, è che uno stile di vita più sano in coerenza con i principi dell’igiene naturale può aiutarti nell’auto-guarigione, nel fare prevenzione e nel vivere il tipo di vita che hai sempre desiderato con un costante miglioramento della tua salute.

 

A tal proposito ti consiglio di leggere anche gli articoli che ti riporto di seguito:

 

Come dico sempre, se non provi non lo saprai mai… ma se provi non tornerai più indietro!

 

Per una consulenza privata, scrivimi: wildnaturesoul@gmail.com !

I miei libri

Iscriviti alla newsletter!

Riceverai in regalo l'estratto della Guida: "Guarire dalla Psoriasi in modo naturale e definitivo"

Post recenti

COVER medicina allopatica un tunnel di non ritorno

Medicina allopatica: un tunnel di non ritorno

Vi sono diversi aspetti negativi che riguardano la medicina allopatica (o convenzionale). Quello più negativo riguarda i “mezzi” che usa: vaccini, iniezioni, medicinali, chemioterapie, radioterapie,

Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo un estratto della mia guida
"Guarire dalla Psoriasi"

Lascia un commento