Decessi da Coronavirus? No, nessuno muore “di” Coronavirus!

Tempo di lettura: 13 minuti

 

Decessi da coronavirus? Scommetto che anche tu, come molti altri, stai vivendo con la paura e il timore di uscire di casa.

Probabilmente sei così spaventato o spaventata, che non metti neppure il naso fuori dalla porta, per paura di contrarre il famigerato virus.

E scommetto che ogni volta che accendi la tv, ti aspetti di sentire notizie inquietanti (in qualsiasi ora del giorno e della notte) dei nuovi decessi, nonché dei nuovi contagi da coronavirus.

Se fosse così e se davvero temi che questo pericolo possa prima o poi riguardare anche te, o la tua famiglia o i tuoi amici, sei nel posto giusto.

Non a caso, ho pensato di scrivere questo articolo. Proprio per provare a darti un punto di vista diverso riguardo gli avvenimenti di questi giorni.

Il mio obiettivo è quello di donarti una ritrovata serenità attraverso una maggiore consapevolezza rispetto a ciò che sta accadendo.

Se troverai utile quanto sto per dirti, quindi, gira pure l’articolo a coloro i quali pensi possa interessare.

~

 

Tornando a noi, leggendo questo articolo comprenderai perché non è possibile morire “di” Coronavirus.

Ti dirò anche perché, anziché parlare di:

decessi da Coronavirus”,

sarebbe più giusto parlare di:

decessi avvenuti a causa di patologie gravi ulteriormente aggravate dall’insorgenza di una semplice influenza (quale può essere quella scaturita dal Coronavirus)”.

 

INDICE  ~

  1. Morti “di” Coronavirus o morti “con” Coronavirus: c’è una bella differenza!
  2. Cosa significa morire per “complicazioni da influenza”
  3. L’influenza è un nemico da temere?
  4. Se non l’hai già fatto, chiediti …
  5. Natural Hygiene
  6. E’ rischioso avere l’influenza in tempi di Coronavirus? E’ necessario trattarla con i medicinali?
  7. Non credere neppure un istante a ciò che dicono in tv
  8. E’ ora di svegliarci!

~

 

MORTI DI CORONAVIRUS O MORTI CON CORONAVIRUS: C’E’ UNA BELLA DIFFERENZA!

morti di coronavirus o con coronavirus

 

Se hai letto l’articolo Coronavirus: l’ennesimo BLUFF per ottenere dei profitti, avrai anche compreso che il Coronavirus Covid-19 non è altro che un virus influenzale appartenente alla famiglia dei Coronavirus (CoV). Ossia quella particolare famiglia di virus che portano sintomi che vanno dal comune raffreddore alle malattie respiratorie.

Bene, capito questo, cerchiamo ora di far luce su alcuni dubbi e perplessità, che tutt’ora confondono e falsano l’opinione di molte persone.

~

 

Sapevi per esempio che, ogni anno in Italia, sono più di 8 mila le persone che muoiono per “complicanze da influenza?

  1. Cosa significa esattamente “complicanze da influenza”?
  2. Vuol dire, forse, che anche l’influenza è un nemico da temere?
  3. E se fosse davvero così rischioso avere l’influenza (come vogliono farci credere nel caso del Coronavirus), sarebbe giusto trattarla con cure medicinali (quali ad esempio analgesici, antipiretici e antibiotici)?

~

 

Di seguito risponderò a queste 3 domande. Per prima cosa, quindi …

 

facciamo chiarezza sul significato di

complicanze da influenza”

 

Morire per complicanze (o complicazioni) da influenza:

  1. Non vuol dire nel modo più assoluto morire di influenza;
  2. Vuol dire, invece, che la persona era già affetta da gravi patologie e che è morta per quelle stesse patologie che si sono automaticamente “complicate” (aggravate) per via dell’influenza stessa.

~

 

In altre parole sarebbe bastato un normale raffreddore per portare alla morte queste persone.

Ecco perché è sbagliato dire che quei “decessi da Coronavirus” (registrati in Cina, Italia, Iran, South Korea, Francia, Spagna, Mainland China, e così via) sono avvenuti a causa “del” Coronavirus.

Le persone in generale non muoiono esclusivamente a causa di un banale raffreddore. In altre parole, non si può morire solo di un banale virus influenzale quale ad esempio il Covid-19, per quanto questo possa essere considerato un virus che causa sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie.

 

ORA PRESTA MOLTA ATTENZIONE A QUANTO STO PER DIRTI …

Se di base una persona è molto avanti con l’età (ossia se è anziana ed ha bassissime difese immunitarie) ed è già malata di gravi patologie… allora, in tal caso, quel banale raffreddore può diventare letale.

Ma attenzione, perché quel banale raffreddore può diventare letale ora, con il Covid-19, come lo poteva diventare già l’anno scorso, due anni fa, 15 anni fa, 37 anni fa e 1243 anni fa con altri virus influenzali o con lo stesso Covid-19.

 

Cos’è cambiato allora? Il virus influenzale Covid-19 tutt’a un tratto si è svegliato, resuscitando dai morti (vedi bene il significato di virus… “frammenti senza vita di materiale mitocondriale”) per distruggere letteralmente la specie umana… portando a termine lo stesso obiettivo che avevano l’Ebola, la Sars (2002), l’Aviaria (2005),  l’influenza A/H1N1 o febbre suina e ancora il morbillo da Paramyxovirus?

Oppure qualcuno ha compreso bene quali sono i vantaggi che possono scaturire dal controllo delle grandi masse, attraverso il potente mezzo della paura indotta da un costante terrorismo mediatico?

Comprendi ora di cosa si sta parlando?

~

 

Se si, bene! Altrimenti ti consiglio di rileggere il paragrafo, affinché nascano dei dubbi e dei sani interrogativi su quanto erroneamente si sta dicendo in televisione o su ogni altro canale di informazione.

(Nel caso dovessi avere ancora dubbi e perplessità, ben vengano: vuol dire che è arrivato il momento di approfondire ed informarsi a dovere).

In tal caso, ti consiglio i seguenti articoli:

Cerchiamo ora di far luce anche su quest’altro eterno dilemma, ovvero sulla seconda domanda che ti ho posto all’inizio dell’articolo:

~

 

DECESSI PER CORONAVIRUS: L’INFLUENZA E’ UN NEMICO DA TEMERE ?

influenza

No, No e ancora No! L’influenza, che sia da Coronavirus o che nasca da altri virus, non è da temere, a patto che tu non appartenga alle categorie di coloro che:

  • sono molto avanti con l’età e che hanno un sistema immunitario particolarmente debole,
  • soffrono di patologie pregresse molto gravi,
  • sono in dialisi per insufficienza renale,
  • sono ricoverati per cancro, infarto, ischemie o per obesità,

… insomma a patto che tu non abbia una situazione molto delicata dal punto di vista salutare.

 

In altre parole, se non hai un terreno completamente devastato (dove per “terreno” intendo lo stato/le condizioni dei tuoi tessuti, dei tuoi organi… del tuo organismo in sostanza) non devi assolutamente preoccuparti!

“Nessuno muore solo ed esclusivamente a causa di un virus! Le persone muoiono per le complicanze, in un quadro già di per sé compromesso in maniera grave.” Marcello Pamio Condividi il Tweet

 

Quindi, l’influenza è un “nemico da temere”?

Direi tutt’altro… anzi, diamole pure il benvenuto!

 

Una delle personalità più autentiche nel mondo dell’igienismo, fautore del crudismo e del digiuno terapeutico, nonché scrittore di medicina alternativa ed educatore alla salute, ha detto:

“La malattia esiste solo quando è necessaria e dura solo finché ce n’è bisogno”. Herbert M. Shelton Condividi il Tweet

 

Ciò significa che la malattia, in un corretto stile di vita a 360° (ovvero alimentazione naturale, sufficiente riposo in proporzione alle tue reali necessità, abitudini ed automatismi quotidiani sani, attività fisica moderata e costante, pensieri ed emozioni che viaggiano su frequenze positive, etc.), è benefica e necessaria.

In altre parole, l’avvento della malattia (in questi casi) aiuta il tuo corpo a disintossicarsi.

A tal proposito ti consiglio di leggere anche l’articolo:

 

Per avvalorare ulteriormente la tesi, ci torna utile riprendere anche ciò che la Scuola Medica Salernitana ha sempre sostenuto:

“Quando sei malato, ti facciano da medici tre cose soltanto: Mente Serena, Riposo e Moderazione nel Mangiare” Condividi il Tweet

~

 

SE NON L’HAI GIÀ FATTO, CHIEDITI …

vita sana alimentazione naturale

Come mai coloro che vivono una vita sana, in costante e stretto contatto con la natura, non si ammalano quasi mai?

Come mai chi predilige un’alimentazione naturale e il più possibile crudista e di stagione ha quasi dimenticato il significato di influenza stagionale, di allergie, mal di testa, di pressione alta e via dicendo?

E come mai mantenere un animo sereno, in equilibrio, centrato sulle frequenze dell’affetto, del perdono, della gioia e dell’amore, tiene a distanza ogni sorta di malattia mentale, sia essa psichiatrica o psicologica?

Una delle più prestigiose e straordinarie verità che ho appreso nello studio dell’Igiene Naturale è che:

“La malattia è la manifestazione di una disarmonia tra anima, mente e corpo” Condividi il Tweet

 

Assieme a questa bellissima massima, ti riporto nello spazio sottostante altre meravigliose verità, provenienti dal mondo dell’Igienismo Naturale. Dopodiché risponderò all’ultima domanda.

~

 

NATURAL HYGIENE

coronavirus decessi natural hygiene

  1. La malattia è una strategia che il corpo usa per autoguarirci. Essa può essere interpretata in modo ambiguo sia come amica, in quanto attraverso di essa il nostro corpo si auto-guarisce, sia erroneamente come nemica, in quanto è portatrice di dolori e sofferenze che si manifestano mediante le cosiddette “crisi eliminative”.
  2. Il sintomo non è la malattia. E’ solo l’aspetto più esteriore, più superficiale, di un’esternazione. Ad esempio se hai un eczema sulla cute, il problema non è su quella zona della tua pelle, né al di sotto di essa; il problema potrebbe essere nell’intestino, nello stomaco, nel fegato, o in tutti e tre gli organi ad esempio.
  3. La malattia è lo “sforzo” che compie il nostro organismo per liberarsi dalle tossine accumulate nei nostri tessuti. E’ un processo già curativo di per sé. Un processo essenziale che non dovrebbe essere interrotto in alcun modo, che non dovrebbe essere curato in alcun modo, ma che dovrebbe semplicemente essere compreso.
  4. Il corpo non si ammala, non si auto-distrugge, non si debella e non si rivolta mai contro noi stessi se gli forniamo i giusti elementi naturali di cui necessita per vivere: ovvero aria pulita, acqua naturale e priva di residui, sole, contatto con la terra, cibo vivo di stagione e raggiante di colori, pensiero positivo, relazioni sane e tanto amore.

Oltre a queste, una delle mie frasi preferite, tratta ancora una volta dagli insegnamenti dell’Igiene Naturale, è questa:

“La malattia nasce da una frattura dell'anima, cresce nella mente e si manifesta nel corpo” Condividi il Tweet

 

Pertanto, è proprio il caso di confermare la celeberrima frase di Giovenale:

“Mens sana in corpore sano”

 

Veniamo infine all’ultima domanda. O meglio se una volta riscontrata l’influenza, è giusto o meno “curarla” attraverso dei medicinali.

~

 

E’ RISCHIOSO AVERE L’INFLUENZA IN TEMPI DI CORONAVIRUS ? E’ NECESSARIO TRATTARLA CON I MEDICINALI ?

coronavirus niente farmaci per combattere l'influenza

Anche qui, la risposta è NO ad entrambe le domande. Il Coronavirus è un semplice virus influenzale e va trattato come tale: a casa, a riposo, con acqua, alimentazione leggera e naturale. Tisane, brodi vegetali, miele, aglio e propoli valgono sempre come rimedi efficaci. Niente medicinali e men che mai vaccini! Lasciare che l’influenza passi da sé (vedi paragrafo Igiene Naturale).

Se sei arrivato/a fin qui con la lettura dell’articolo, avrai capito che i decessi da coronavirus in realtà andrebbero pubblicamente rinominati come “decessi avvenuti per gravi patologie pregresse, ulteriormente aggravate dal virus influenzale” (che può essere o meno il Covid-19).

Avrai compreso anche che la dicitura stessa “decessi da coronavirus” viene appositamente utilizzata per far sembrare tutta questa baraonda ancor più preoccupante.

~

 

DECESSI PER CORONAVIRUS: NON CREDERE NEPPURE UN ISTANTE A CIO’ CHE DICONO IN TV

coronavirus decessi non farti ingannare

Non credere che tutto ciò a cui si sta assistendo sia casuale. O, più banalmente ancora, che stia avvenendo per via della sventura, del caso o perché il destino stesso ha deciso di punire l’intera umanità.

Qui stiamo assistendo ad una vera e propria guerra tra le maggiori potenze economiche mondiali. Stiamo assistendo, anche se questo non viene e non verrà mai detto, alla solita strategia che da anni i grandi colossi dell’industria farmaceutica attuano per guadagnare miliardi di dollari attraverso il boom dei vaccini. Vaccini che tra l’altro, dicono, devono ancora fabbricare. Ma i miliardi tuttavia già ci sono e arrivano nelle loro tasche attraverso continui incentivi e finanziamenti per le ricerche.

Pensaci un momento, creano l’epidemia su scala globale e ci bombardano letteralmente con news e informazioni terrificanti di morti e contagi ovunque nel mondo. La popolazione ignara di quanto sta realmente accadendo, desidera correre ai ripari e proteggere la propria salute e quella dei propri cari con lo “scudo protettivo” del vaccino (che in realtà non è né “scudo” nè “protettivo”).

Credi che le istituzioni ci penserebbero due volte a finanziare le ricerche per ottenere un vaccino efficace che possa essere messo sul mercato nel più breve tempo possibile? No, te lo assicuro.

E nel frattempo che ciò avvenga, loro continuano a parlare di contagi e decessi da coronavirus per mantenere sempre alta l’attenzione e il panico.

NON FARTI INGANNARE !

~

 

E’ ORA DI SVEGLIARCI !

coronavirus decessi non credere alle notizie in tv

Dobbiamo assolutamente ritornare a ragionare con la nostra testa!

E’ ora di renderci conto che questa mastodontica farsa sta letteralmente facendo a pezzi non soltanto l’economia italiana, ma anche quell’armonia nelle relazioni, resa sempre più fragile dalla diffidenza e da queste assurde regole nonché da questi stupidi divieti previsti dal decreto del governo firmato in data 9 Marzo 2020.

Finiamola per una buona volta di farci prendere in giro, e ritorniamo a dar credito al nostro buon senso.

Se una persona ha l’influenza, è ovvio che la scelta più saggia è e rimarrà sempre quella di rimanere a casa a riposo. Ma come si può pensare di mettere in quarantena una persona che è risultata positiva al test di una semplice influenza come quella scaturita da Coronavirus? Ci rendiamo conto dove questo panico ci sta portando?

Iniziamo ad informarci seriamente. L’unica nostra vera difesa dai malfattori e da coloro che vogliono venderci aria fritta a peso d’oro, è la CONOSCENZA.

“Se cerchiamo di capire dapprima quindi cosa sono i virus, che cosa sono gli agenti microbici, come funziona l'essere umano, qual'è il senso biologico di un organo o di una malattia, capiremo tante cose.” Marcello Pamio Condividi il Tweet

 

Studiamo da fonti realmente attendibili ed accreditate. Utilizziamo la nostra capacità di critica e di giudizio per mettere in dubbio qualsiasi cosa ci vien detta (compreso quanto ti sto dicendo io in questo articolo).

Non dare per scontato che se questa notizia vien detta in televisione allora è vera, tutt’altro. La televisione è proprio il mezzo ideale per il controllo delle masse. Ecco perché sarebbe più opportuno che tu la spegnessi e ti informassi in modo diverso mediante libri, articoli e tesine di persone acculturate e razionali che non hanno alcun interesse nel lucrare sulle tua salute.

Per cui quando leggi sulla prima pagina del quotidiano il titolo “Decessi da coronavirus”, o “Nuovi contagi in Campania”, o ancora “L’epidemia di Coronavirus in Italia non si ferma ancora”, ora sai cosa c’è dietro. Ora sai quali sono le reali motivazioni di coloro che hanno fatto pressione affinché uscissero sulle prime pagine dei quotidiani questi titoli.

Sia chiaro, non ti sto dicendo di non informartisto solo dicendo di farlo con attenzione, con oculatezza e con reale consapevolezza. Purtroppo viviamo in un epoca in cui l’avvento e lo sviluppo della tecnologia va di pari passo con l’intenzione di manipolazione, di controllo e di inganno.

 

Ti auguro un imminente risveglio ed un ancor più immediato ritorno alla tua serena quotidianità!

 

Gionata

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *